via Matteotti, 43

Bagheria PA

Italia

90011

091-901096

Chi siamo

Era il lontano 1982 quando il prof. Tommaso Ticali giovane ventiseienne decise di portare a Bagheria uno sport che molti ammiravano ma che quasi nessuno conosceva concretamente. Si trattava dell’atletica leggera nobile sport fin dai tempi della magna Grecia ma offuscato nel nostro paese dalla immensa passione per il calcio.

E proprio per offrire una concreta opportunità di crescita ai molti giovani bagheresi che volevano praticare uno sport pulito dove la grinta e il sacrificio rappresentano elementi essenziali, il giovane Prof. Tommaso Ticali fondò l’Atletica Bagheria. Fin da subito si capì che si trattava di una società nata sotto una buona stella, e di fatti, a partire dalla prima stagione agonistica disputata, gli allievi del prof. Ticali cominciarono a mietere successi a raffica conquistando dapprima individualmente e poi successivamente a squadra diverse vittorie in ambito regionale. Grazie alle prime imprese dei giovani bagheresi l’atletica Bagheria cominciò ad essere nota in tutta l’isola, attirando sempre più ragazzi che con molta curiosità si affacciavano a questa nuova disciplina.

Dopo pochi anni di attività, l’atletica Bagheria diventò una realtà a livello regionale, portando lustro a tutta la città spesso citata sulle pagine dei massimi quotidiani isolani. Nel 1986 il prof. Ticali, sempre più impegnato nella ricerca di campioni, scoprì in quel di Mistretta un giovane atleta che da lì a pochi anni ebbe il merito di portare alla ribalta nazionale il nome della Polisportiva. Si trattava del futuro vice campione del mondo Massimo Vincenzo Modica il quale vestì la maglia dell’atletica Bagheria per diverse stagioni prima di avere il merito di entrare a far parte del gruppo sportivo della Polizia di Stato. Ma i successi dell’atletica Bagheria non si fermarono di certo alla sola figura di Massimo Modica, infatti via via che si susseguivano gli anni il movimento bagherese era sempre più in fermento, ed inevitabilmente emergevano sempre più atleti che si facevano notare a livello nazionale ed internazionale.

In tal senso una speciale citazione va a quella fantastica e storica squadra allievi che nel 1992 conquistò il diritto a partecipare al campionato di serie A a Cattolica, con i fratelli Giuseppe (nazionale di corsa campestre) e Vincenzo Puccio, Sebastiano Mazzara (campione d'Italia di corsa campestre, ha partecipato a due campionati mondiali di corsa campestre juniores e 5 tra campionati europei e mondiali nella corsa campestre e nella mezza maratona nella categoria assoluti) in seguito arruolato nel gruppo sportivo dell'esercito, Francesco Lo Piccolo (uno dei migliori marciatori d'Italia),Giuseppe Lo Buglio, Massimiliano Lanza, Antonino Scianna, Antonino Passarello (uno dei migliori atleti a livello nazionale nei 400 metri ostacoli), Salvatore Monti (saltatore in alto da 2,01), Salvatore Aiello, Sergio e Valeria Tornatore (ostacolisti di livello nazionale) Giacinto Scianna, Giuseppe Grisanti, Giuseppe Di Giacinto, Alberto Cirafici (ha vestito la magli azzurra della nazione nel salto triplo) ed inseguito arruolato nel gruppo sportivo dell'aeronautica Militare. E come non citare la squadra di corsa campestre che si è laureata campione d'Italia, a Gallina (Reggio Calabria) precedendo lo squadrone delle Fiamme Gialle Simoni Roma, composta da Sebastiano Mazzara, Ignazio Gargano, Giuseppe Puccio, Vincenzo Puccio, Angelo Russo e Scianna Giacinto. Ancora campioni d'Italia Allievi, con Giuseppe Giambrone, Francesco Di Fiore (nazionale di mezza maratona), Gianluca Maggiore, Calogero Nicchitta, Luca Scozzari (nazionale di mezza maratona) e Roberto Tarantino che si laurearono campioni d'Italia di categoria nella corsa campestre a Lucca e nella corsa su strada a Molfetta.

Negli anni successivi l’attività della polisportiva cresce a dismisura impegnando giovani bagheresi e non in tutte le discipline ed in tutte le categorie non smettendo mai di vincere e convincere.

Nel 1996 si affaccia alla ribalta nazionale il talento Bagherese Anna Carmela Incerti, che in seguito diventerà campionessa Europea di maratona e parteciperà' a tre Olimpiadi. Negli anni a seguire con Salvatore Lanza, Giorgio Scialabba (campione italiano cadetti di cross e azzurrino di corsa campestre ai campionati Europei), Vincenzo Cuccu (ha vestito la maglia azzurra nei 3000 metri siepi), Tiziano Giammanco ed Enzo Copia (ha vestito la maglia Azzurra alle gimnasiadi) ci siamo laureati campioni d'Italia di corsa campestre prima nella categoria allievi e poi negli juniores.

Nel 2004 si affaccia alla ribalta un altro talento Bagherese Giulio Gattuso, che nel salto in alto, conquista diverse medaglie ai vari campionati nazionali di categoria, attualmente ha valicato la misura di 2,06 ma sicuramente continuerà' a migliorare, nel 2005 si mette in evidenza Vincenzo Agnello che nel 2010 si laurea campione Italiano di mezza maratona junior e indossa la maglia azzurra ai campionati Europei di corsa campestre, nel 2012 si classifica al terzo posto a Telestar (Francia) con la maglia azzurra della nazionale nella mezza maratona. Nel 2014 le sorelle Vassallo si laureano a Verona campionessa e vice campionessa nazionale di mezza maratona nella categoria junior.

Nel 2001 poi l’attiva si estese anche agli amatori che grazie alla loro immensa passione crearono un movimento che tutt’oggi conta diversi iscritti e ha il merito di far circolare il nome della Polisportiva Atletica Bagheria tra le massime mezze maratone e maratone in Italia e nel mondo. Capostipite del movimento amatoriale fu il mitologico Sig. Edoardo Vaghetto che alla veneranda età di 62 anni si presentò al prof. Ticali chiedendogli di aiutarlo a coronare il suo sogno ovvero correre la maratona di New York. Inseguito ha conquistato diversi titoli di Campione d'Italia della 100 km, ed ha corso le più famose maratone in Italia e nel mondo. Sul buon esempio del sig. Vaghetto altra gente non più giovanissima decise di affacciarsi all’atletica e affidandosi ai sapienti insegnamenti del Prof. Ticali conquistarono diversi successi nelle rispettive categorie nelle massime maratone internazionali.

Responsabile e animatore della sezione Master è Antonino Russo, uno dei migliori in Italia nella mezza e nella maratona, attualmente portano in alto il nome della polisportiva in tutto il mondo, oltre al signor Edoardo Vaghetto e Nino Russo anche Matteo Maggiore, Mario Piraino, Antonino Profita, Gioacchino Puleo, Alessandro Vaghetto, Michele Tufarielli, Francesco Caruso, Carlo Lo Galbo, Antonio Lo Galbo, Giovanni Vaghetto, Pasquale Fossile, Sergio Di Benedetto, Giuseppe De Angelis. Tra le donne Grazia Paterna e Sonia Eterno. Nonostante i moltissimi successi conquistati la speranza per il futuro è quella di raggiungere nuovi traguardi diventando sempre più una realtà dell'atletica italiana.